Una Passeggiata In Montagna

Pubblicato il Pubblicato in News

endurance-b62f55c7Prima di affrontare un percorso di montagna si deve insegnare al proprio cavallo il giusto modo di procedere “a mano” con il cavaliere in quanto molti tratti non saranno poi affrontati in sella.

 

In particolare, il cavallo dovrà imparare a non tentare di superare il cavaliere e a non fermarsi per brucare eventuali ciuffi d’erba; una volta fatto questo gli si può insegnare a procedere con le redini sul collo seguendoci dato che molto spesso questi sentieri non ci consentono di procedere direttamente l’uno accanto all’altro. Quando bisogna cambiare direzione si deve consentire al cavallo di osservare sempre il pericolo (ad es. un eventuale strapiombo) e di stare girato, quindi, sempre verso valle. Quando ci si ferma per una sosta breve è necessario, come prima cosa, togliere l’imboccatura e legarlo magari facendo passare una fune tra due alberi ad un’altezza di circa due metri in modo che non la possano pestare o non possano inciamparci dentro.

 

L’andatura principale è sicuramente il passo in quanto non è consigliabile trottare o galoppare su terreni che potrebbero essere instabili; inoltre prima di partire la guida dovrà stabilire un ordine di marcia organizzato in base alle caratteristiche dei cavalli (ad es. stalloni, irrequieti, docili, ecc.) o dei cavalieri (più o meno esperti).

Rispondi