News

Il Governo della Mano

horse-141914_1280-319bb4f0

Perché il nostro cavallo sia in forma, pulito e ben curato, si rendono indispensabili tutti quei gesti che rientrano in ciò che viene identificato come “governo della mano”: un insieme di accorgimenti e di procedure che devono essere fatti giornalmente al fine di monitorare lo stato di salute dell’animale. La pulizia e i massaggi del governo facilitano la traspirazione della pelle, riattivano la circolazione sia sanguigna sia linfatica e portano beneficio anche ai “muscoli pellicciai”, che consentono al cavallo di allontanare le mosche senza dover ricorrere alla coda. É buona norma iniziare le operazioni di governo dal lato sinistro e dal collo del cavallo, in modo da attenersi alle norme di sicurezza e soprattutto evitare di compiere i gesti in modo sbrigativo e scorretto.

Gli attrezzi per il governo sono molteplici: innanzitutto la striglia di ferro o di gomma, da utilizzare con movimenti rotatori nel senso del pelo al fine di separare i peli aggrumati; ci sono poi il bruscone, fatto di saggina utile per eliminare la sporcizia, soprattutto nei soggetti poco tolleranti alla striglia e la brusca, composta da crini o setole per rifinire il lavoro fatto con il bruscone. Altri attrezzi sono il pettine di metallo, per sciogliere i nodi della criniera ed eventualmente strappare i ciuffi attraverso un colpo ben deciso, il nettapiedi, per pulire residui di qualsiasi genere dallo zoccolo e la stecca tergisudore per eliminare le tracce di sudore dopo aver docciato il cavallo. Vi sono infine la spugna, lo strofinaccio e il tortoro di paglia per rifinire accuratamente il lavoro compiuto con gli strumenti elencati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *