Vero Problema Vs Falso problema

Pubblicato il Pubblicato in News

Grande scandalo e indignazione ha suscitato la scritta “Vendesi” sulla groppa di qualche cavallo presente alla recente fiera di Roma.

Ora dico vero-falso-f959a316una cosa: quando vedo un cavallo ben accudito, bene in salute, sereno, calmo, ben nutrito col pelo lucido, senza fiaccature o altri segni di maltrattamenti penso solo una cosa, ovvero che chi se ne prende cura sa il fatto suo.

Nulla importa al cavallo della scritta sulla groppa, nulla. E’ una paranoia umana ma non equina.

Mi fa specie che anche associazioni che si prodigano meritoriamente per recuperare e salvare equini, disperdano tempo ed energie per stigmatizzare comportamenti forse discutibili dal punto di vista del bon ton, ma in nessun modo lesivi nei riguardi degli animali.

Sia detto una volta per tutte che allevare e addestrare cavalli per venderli è attività perfettamente lecita e meritoria, così come lo è essere imprenditori, creare posti di lavoro e consentire a persone oneste di guadagnarsi il pane per accudire le proprie famiglie.

Trovo assolutamente vergognoso che vi siano perditempo che si permettono di criticare persone oneste che fanno un lavoro onesto e giustamente ambiscono a ricavare un giusto guadagno. Forse costoro non hanno la necessità di lavorare per vivere e quindi non conoscono il valore del lavoro.

Poi vi sono i veri maltrattamenti, i cavalli denutriti, maltrattati, piagati ecco, questi si che devono suscitare la giusta indignazione e l’intervento delle forze dell’ordine. Cerchiamo di rimettere ordine nella scala dei valori, anziché blaterare a vuoto.

 

Ricordiamoci sempre  che la più grande mancanza di rispetto nei riguardi di un cavallo è considerarlo alla stregua di un essere umano.

Rispondi