La fasciatura da lavoro e della coda

Pubblicato il Pubblicato in News

cavallo-nero-jpg-67b92453Il cavallo può richiedere la fasciatura degli arti sia durante il riposo nel box che durante il lavoro. Sulle fasciature da riposo ci soffermeremo più avanti, parlando del pronto soccorso. Le fasciature da lavoro sono invece fasce che si applicano per proteggere le estremità da possibili traumi durante il lavoro. Le fasciature da lavoro sono in seta e devono essere applicate partendo dalla zona appena sotto il ginocchio e scendendo lentamente, giro dopo giro fino alla corona per poi risalire al punto di partenza. In questa operazione bisogna aver cura di lasciare ben libere le articolazioni. Le fasciature poi vengono fissate con due nastri o con una fettuccia in velcro, ma mai troppo strette.

La parte superiore della coda viene fasciata quando il cavallo deve andare in viaggio per evitare che si sciupi. Si dice che un etto di prevenzione vale più di un chilo di cura e questo è senz’alto vero nel caso del cavallo. Una cura quotidiana costante, la perfetta pulizia degli ambienti in cui vive, una osservanza scrupolosa delle regole di sicurezza valgono più di qualsiasi manuale di pronto soccorso e tengono alla larga tante preoccupazioni per noi e, soprattutto, tante sofferenze per il nostro cavallo.

Rispondi