News

American Pony Express

ponymap-836a1a92Il servizio American Pony Express fu inaugurato da William K. Russel nell’aprile del 1860, prima dell’arrivo del telegrafo e quando i leggendari Pony Express cominciarono a portare la posta fra il Missouri e San Francisco.

Una squadra di corrieri portava la posta utilizzando cavalli e attraversando territori spesso popolati da indiani.

Ognuno percorreva 90 km alla velocità massima consentita dal suo pony. L’itinerario partiva da saint Joseph, nel Missouri, attraversava il Kansas, il Nebraska, il Colorado, il Wyoming, lo Utah e il Nevada, avendo come tappa finale Sacramento, in California.

La distanza di 3164 km era coperta in dieci giorni usando quattrocento pony. Per un periodo ci furono cento corrieri “giovani, magri e gagliardi, tutti sotto i diciotto anni”, ognuno equipaggiato con un fucile, un paio di pistole e una Bibbia.

Potevano contare su quattrocento cavalli, centonovanta stazioni di posta e quattrocento validi impiegati. La corsa più veloce ebbe luogo nel marzo 1861. In quell’occasione “Pony Bob” Haslam portò la posta sui 190 km che separavano Smith’s Creek e Fort Churchill (Nevada) in 8 ore e 10 minuti. Si trattò di un’impresa eccezionale perché Haslam, il cui sostituto era stato ucciso, percorse 612 km con una ferita al braccio.

Il servizio Pony Express cessò l’attività dopo due anni a causa delle perdite subite, ma aveva ormai aperto la strada più veloce attraverso il continente, poi seguita dalla famosa Wells Fargo Overland Stagecoach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *