News

Cavalli in viaggio

disidratazione-c87c7c93Se le temperature salgono, saper tenere a bada i livelli di idratazione quando il nostro cavallo è in movimento è più importante che mai, sia che si tratti di un veloce viaggio di piacere sia di uno più lungo.

Uno degli aspetti più importanti per garantire una salute ottimale e delle buone prestazioni, è mantenerli idratati mentre viaggiamo.

Anche se non è sempre facile individuare i segni di disidratazione, le conseguenze possono essere devastanti: affaticamento, manifestazione di un comportamento anomalo, fino a malattie gravi come coliche e morte nei casi peggiori.

Ecco alcuni suggerimenti da tener in considerazione:

1. Effettuare ricerche

Se possibile cercare di pianificare il viaggio in base alle condizioni atmosferiche, in modo da evitare di viaggiare con alte temperature ed umidità elevata.

2. Pianificare in anticipo

Prima di partire, è importante garantire ai cavalli una buona idratazione fornendo loro accesso illimitato a foraggio ed acqua per almeno sei ore prima, con spazio per riposare e rilassarsi.

3. Prepararsi al peggio

Quando si viaggia non si sa mai se ci sarà qualche imprevisto lungo la strada, quindi è bene assicurarsi di avere foraggio e acqua a bordo.

4. Fornire foraggio di buona qualità

Accesso a foraggio di qualità non solo per mantenere sano il sistema digestivo e per fornire una fonte costante di energia, ma per creare anche una piccola riserva d’acqua nell’intestino del cavallo che lo aiuti a mantenersi idratato.

5. Bere ad intervalli frequenti

Offrire acqua ai cavalli almeno ogni quattro ore e mezzo durante un viaggio, o più frequentemente in condizioni climatiche molto calde.

6. Rendere allettante l’acqua

Chiunque abbia offerto da bere al proprio cavallo in un luogo sconosciuto saprà che questi animali possono essere selettivi circa il tipo di contenitore da cui berranno ed il gusto dell’acqua, ma questo non significa che non abbiano sete. Se possibile, è bene cercare di portare l’acqua da casa e fornirla in un secchio da cui il cavallo è abituato a bere. Inoltre, è sempre vantaggioso farli familiarizzare con diversi contenitori, nel caso in cui non si possa prendere il proprio.

7. Ridurre al minimo lo stress

I cavalli possono disidratarsi più rapidamente quando sono stressati. Il carico e lo scarico sono due dei fattori di stress principali per i cavalli quando si viaggia, per questo è importante abituarli gradualmente quando non dobbiamo caricarli per un evento. Assicuriamoci che il veicolo sia ben ventilato e guidiamo con prudenza per rendere il viaggio il più confortevole possibile.

8. Prepararsi per l’arrivo

E’ altrettanto importante dare abbondante foraggio e acqua all’arrivo a destinazione. Assicuriamoci che il cavallo abbia il tempo per rilassarsi, mangiare e bere prima di competere o di iniziare a far esercizio.

9. Riconoscere i segni di disidratazione

La disidratazione può essere molto difficile da individuare, quindi è bene sapere quali sono i segni da riconoscere per agire in fretta, se necessario. Alcuni dei più significativi sono: depressione, letargia, ottusità in occhi, inappetenza, mancanza di minzione frequente o defecazione, o leccare le superfici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *