News

L’equitazione e la capacità cognitiva nei bambini

L’equitazione può migliorare la capacità cognitiva dei bambini

Recenti ricerche pubblicate in “Frontiers in Public Health” , quotidiano online, mostrano che gli effetti delle vibrazioni prodotte dai cavalli durante l’equitazione portano all’attivazione del sistema nervoso simpatico, che migliora l’apprendimento nei bambini.

“Fino a poco fa, gli studi effettuati hanno dimostrato i benefici dell’equitazione nella salute fisica e mentale, ma pochi studi si sono concentrati sugli effetti dell’equitazione sui bambini e su come il movimento del cavalcare colpisca gli esseri umani”, ha affermato il Dott. Mitsuaki Ohta, professore di Università di Tokyo.

Lui e il suo team di ricerca hanno esaminato gli effetti dell’equitazione sulle prestazioni dei bambini, effettuando semplice test con loro prima e dopo l’equitazione, misurando la frequenza cardiaca dei bambini in risposta ai movimenti creati dai cavalli.

Le reazioni comportamentali dei bambini sono state testate usando una prova chiamata “Go/No-go”, che valuta la risposta cognitiva usando delle veloci domande computerizzate. La prova ha verificato la capacità dei bambini di rispondere adeguatamente in una situazione, effettuando un’azione o dimostrando l’auto-controllo. I bambini sono stati anche invitati a completare semplici problemi aritmetici per testare le loro prestazioni mentali.

I risultati hanno indicato che cavalcare alcuni cavalli ha notevolmente migliorato la capacità comportamentali dei bambini, e che c’è stato solo un lieve effetto positivo sui risultati dei bambini nella risoluzione di problemi aritmetici.

Il professore, però, ritiene che questa differenza di risultati può essere dovuta alla semplicità del test matematico, in quanto gli aumenti della frequenza cardiaca sono stati associati solo al test comportamentale.

Questi risultati significano che l’equitazione potrebbe migliorare le abilità cognitive nei bambini. Un miglioramento di queste abilità può aumentare la capacità di imparare, la memoria ed il problem-solving.

Una caratteristica importante dei passi del cavallo è che producono delle accelerazioni tridimensionali. I movimenti del bacino del cavallo possono fornire imput sensoriali al corpo umano attivando parti del sistema nervoso simpatico, che porta a risultati migliori del test comportamentale effettuato.

E’ importante considerare che i risultati potrebbero variare in base ai cavalli o alle razze, e che molti bambini, anche se il loro numero sta crescendo rispetto agli anni passati, non hanno un facile accesso all’equitazione; per questo, alcuni benefici potrebbero essere acquisiti da interazioni con interazioni PET (con animali da compagnia) più raggiungibili.

Molti sono i possibili effetti delle interazioni uomo-animale sullo sviluppo del bambino, come per esempio, la capacità di prendere decisioni considerate o di venire a conclusioni sensate e la capacità di apprezzare e di rispondere a complesse influenze emotive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *