News

Fatturazione elettronica mancano solo 41 giorni

La legge finanziaria per il 2018 (L. 205/2017, comma 909 e seguenti) ha stabilito l’obbligo, a decorrere dal 2019, di utilizzo della fattura elettronica per tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi. Anche le Associazioni e le Società Sportive Dilettantistiche dovranno adeguarsi a questa normativa.

Fatturazione elettronica obbligatoria

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica sia  tra soggetti passivi IVA privati (aziende e professionisti con partita Iva) che verso i consumatori finali. Pertanto, sia nel caso in cui il mio cliente sia un’azienda, sia nel caso in cui questo sia una persona fisica che non agisce all’interno di un’attività d’impresa o professionale, la fattura emessa dovrà essere obbligatoriamente in formato elettronico.

Ci sono tuttavia delle eccezioni. In particolare si tratta di coloro che rientrano nel c.d. “regime di vantaggio” e quelli che applicano il regime forfettario, oltre ai piccoli produttori agricoli  i quali erano esonerati per legge dall’emissione di fatture anche prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

Di conseguenza, anche tutte le  associazioni sportive, società sportive dilettantistiche o società di capitali, sono interessate da questa importante novità.

Anche se l’ associazione applica il regime agevolato L. 398/91è dell’obbligo di fattura elettronica. Quindi ad esempio, se applico il regime L. 398/91, vendo un abbonamento in palestra e rilascio una ricevuta non fiscale, questa non dovrà essere fatta in formato digitale ma potrà continuare ad essere nello stesso formato attuale. Se invece emetto fattura a fronte di attività commerciali, come ad esempio la sponsorizzazione, dovrò emettere questa fattura in formato elettronico.

Non bisogna dimenticare che, le fatture che riceverò  saranno in formato elettronico (tranne i rari casi visti sopra in cui il mio fornitore ne sarà esonerato). Questo comporta che si avrà in ogni caso bisogno di un software che mi permetta di ricevere e conservare tali fatture elettroniche.

Per inviare la fattura elettronica:

1.Mediante un software di fatturazione che genera il file XML – Apporre Firma digitale- Caricare manualmente il FILE nel sito dell’agenzia delle entrate;

2.Mediante un software di fatturazione che genera il file XML – Apporre Firma digitale – Spedirla Via Mail PEC all’ Agenzia delle Entrate;

3.(Tutto in uno) Mediante un software di fatturazione che genera il file XML – Appone automaticamente Firma digitale – spedisce automaticamente all’ Agenzia delle Entrate;

Per la ricezione delle fatture del fornitore (detto ciclo passivo):

1.Scaricare i File dal sito dell’agenzia delle entrate, quindi convertire il file XML con un software;

2.Mediante ricezione della fattura su email PEC, quindi usare un software per convertire i file;

3.Usare un software che tramite sistema d’interscambio riceve e traduce le fatture elettroniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *