L’alimentazione Per Il Cavaliere

Pubblicato il Pubblicato in News

L’alimentazione è un fattore determinante per la corretta preparazione del cavaliere. Almeno 30 giorni prima dell’inizio degli allenamenti l’atleta deve mantenere un regime dietetico alimentare corretto che si deve concludere almeno 30 giorni dopo.
Durante l’allenamento è importante che l’alimentazione garantisca un corretto equilibrio e apporto di sostanze nutrienti in relazione allo sforzo fisico. L’ultimo pasto deve avvenire almeno 3 ore prima di ogni prova e subito dopo l’allenamento è consigliabile non assumere alcun cibo per almeno 30 minuti. Molto importante è anche l’apporto idrico che dovrà essere di almeno 2,5 litri di acqua al giorno. La dieta dovrà essere assolutamente bilanciata e agility-f26aa3f3completa e prevedere un’abbondante colazione, spuntino a base di frutta a metà mattinata e metà pomeriggio, pranzo ricco di carboidrati e cena a base proteica.
Prima della competizione l’alimentazione deve essere diversificata a seconda della disciplina di gara. Ad esempio, nel Completo è sconsigliata l’assunzione di proteine mentre sono da preferirsi zuccheri e carboidrati. Nell’ Endurance è importante che la sera prima della gara il cavaliere assuma un pasto abbondante a base di proteine e lipidi mentre nel Salto Ostacoli, se il cavaliere ha seguito con costanza la giusta dieta quotidiana, non dovrebbero presentarsi difficoltà.
Solo nell’Endurance è previsto inoltre che l’atleta possa usufruire durante la competizione (qualora si superino i 90 Km) di bevande ricche di elettroliti, carboidrati e zuccheri.

Rispondi