Come migliorare le girate durante un percorso – Prima variante

Pubblicato il Pubblicato in News

Saltare ubarriere1-1-e685bb56no o due ostacoli a casa è ben diverso rispetto all’affrontare un percorso in gara: per eseguire un percorso, soprattutto a tempo, è indispensabile saper girare senza fare errori. Per questo è importante condurre un buon allenamento basato su un percorso vario anche a casa. Cambiare spesso la posizione dei salti, però, è senza dubbio faticoso e per questo è stato individuato un esercizio che prevede con pochi salti la possibilità di migliorare l’esecuzione mantenendo i salti sempre nella stessa posizione. Dopo essersi riscaldati come in una normale sessione di lavoro si può iniziare con la prima variante, il lavoro sulle barriere.

Posizionare le quattro barriere a terra: una a Nord, una a Sud, una ad Est e l’ultima ad Ovest. La prima volta passiamo al centro delle barriere, la seconda e la terza volta, invece, modifichiamo l’ampiezza del circolo passando prima sulla parte interna e la seconda volta su quella esterna della barriera. Per aiutarci immaginiamo una linea che passa su un punto stabilito e cerchiamo di seguirla fedelmente prendendo come punto di riferimento il garrese del cavallo. Attenzione che i posteriori e gli anteriori siano sulla stessa linea sia sul rettilineo!

Aumentiamo la difficoltà, prima eseguendo transizioni ascendenti e discendenti prima e dopo le barriere e successivamente tracciando dei circoli su ogni barriera. L’ampiezza dipenderà dal grado di addestramento e l’elasticità muscolare del cavallo.

È possibile eseguire la prima variante alle tre andature.

Rispondi