Redini sul collo? No grazie!

Pubblicato il Pubblicato in News

Quando si monta da tanti anni, iniziano ad arrivare piccoli vizi. Uno in particolare si vede di frequente: cavalieri che montano e smontano senza tenere le redini. Sono abituati a cavalli che stanno fermi e ad un certo punto non ci pensano due volte a lasciare le redini sul collo mentre salgono o scendono.

16cd-34b6afb2 Tom è uno stimato trainer specializzato nel Reining. Lavora anche quotidianamente cavalli giovani e problematici. All’inizio della sua carriera Tom stava per montare sulla sua cavalla preferita che era con lui da 5 anni. Una cavalla bravissima, perfettamente addestrata e prevedibile, una che avrebbe dato in mano ad un bambino. Tom gettò le redini sul collo e si preparò a salire in sella. Mentre si stava mettendo comodo una macchina scoppiettò e la cavalla saltò in aria, le redini caddero a terra e Tom rimase impigliato con una gamba. Ci vollero cinque falcate di canter prima che la cavalla pestasse l’altra redine fermandosi di botto. Tom fu proiettato in avanti, sopra il collo e atterrò in malo modo. Una contusione al coccige tennero Tom lontano dalla sella per qualche settimana. Alla cavalla andò peggio: pestando la redi si aprì la bocca con il morso e furono necessari dei punti. Una volta guarita ci vollermo mesi e mesi prima che prendesse nuovamente confidenza con l’imboccatura!

Di Thomas Abbondi

Liberamante adattato da Sarah Williams, Horsecollaborative.com

Rispondi