Eccessiva confidenza

Pubblicato il Pubblicato in News

Generalmente i cavalli rispettano le porte dei box, li portiamo nelle loro “case” oppure in campo o in tondino e tutto va come deve. Col tempo ci convinciamo che il cavallo mai tenterebbe una fuga, tantomeno travolgendoci per uscire. Allora lasciamo i box aperti mentre togliamo le coperte, governiamo, portiamo l’acqua o il fieno etc. A volte tendiamo la portahorse-141914_1280-319bb4f0 del campo socchiusa col piede mentre apriamo il moschettone… Stiamo dimenticando che il cavallo è un animale da fuga che può sentire il bisogno di fuggire da qualcosa che percepisce come pericoloso in una frazione di secondo, se siamo a mezzo, semplicemente ci travolge.

Laura ha partecipato a gare e concorsi per più di venti anni, i suoi due cavalli sono patatoni con i quali gioca sovente. Sono molto rispettosi e sensibili, attentissimi a non farle male. Durante la stagione del 2013 Laura, arrivata ad un concorso, scaricò i suoi cavalli per portarli in box e prepararli. Una volta chiuso dentro il primo, portò il secondo in box e lo liberò dalla capezza, questo si mise immediatamente a mangiare il fieno. Laura si accorse che mancava l’acqua: il secchio era a un paio di metri e così non chiuse la porta mentre lo andava a prendere. Senza preavviso si ritrovò gettata a terra dal suo patatone, che spaventatissimo galoppava in giro per il maneggio.

Laura riuscì a calmarlo e prenderlo ma solo dopo che aveva causato un grande scompiglio e gettato a terra una ragazzina, per fortuna senza farle male. L’incidente si risolse con qualche graffio sui posteriori del cavallo, uno spavento e un orgoglio di amazzone decisamente ferito. Poteva però aver conseguenze ben peggiori!

Di Thomas Abbondi

liberamente adattato da Sarah Williams, Horsecollaborative.com

 

Rispondi