Il Collo del Cavallo

Pubblicato il Pubblicato in News

shutterstock-2ac1c382La struttura del collo e l’attaccatura alla testa sono molto importanti per una buona conformazione del cavallo, in quanto la testa e il collo formano l’incollatura che svolge durante le andature e la funzione di bilanciere. Il collo può avere varie anomalie, come per esempio un “collo a cigno” se è sottile e arcuato come un cigno, oppure ci possono essere anche delle depressioni muscolari che a seconda delle forme prenderanno vari nomi: colpo di lancia se è a forma circolare e sul passaporto va indicata con un triangolo equilatero in corrispondenza alla zona interessata, mentre se la depressione muscolare assomiglia a un “solco” con una forma lineare sarà denominata “colpo d’accetta” riportata sul passaporto con un triangolo isoscele. Dalle proporzioni del collo si può anche capire se si tratta di un cavallo intero o di una giumenta, infatti i cavalli interi, grazie agli ormoni, hanno un collo molto possente a differenza delle cavalle o dei cavalli castrati in giovine età. Per squilibrare le parti del corpo l’incollatura oscilla sia verticalmente che orizzontalmente in questo modo: passo, verticale 30° e orizzontale 5°; trotto, nessuna oscillazione e infine galoppo, verticalmente dal 5° al 15° secondo la velocità.

TRATTO DAL MANUALE DI PIERO ACQUARO “L’EQUITAZIONE E I SUOI SEGRETI”

Rispondi