News

La “Giusta” Razione Giornaliera

Un buon istruttore deve avere anche un’infarinatura di conoscenze alimentari, al fine di poter permettere ai propri allievi di chiedere al cavallo solo ciò che lui, per preparazione atletica e metabolica può dare.

Quindi, la prima cosa che un istruttore deve fare, avvalendosi di un veterinario e di un preparatore atletico è: conoscere il peso del cavallo-atleta; stabilire un consumo energetico quotidiano del cavallo, in relazione all’attività svolta; di conseguenza determinare la razione giornaliera.

Per conoscere il peso del cavallo, si può pesare l’animale su un bilico o bascula. Oppure in alternativa si potrebbe utilizzare, in modo orientativo, un nastro centimetrato che in U.S.A. Ed in Gran Bretagna viene commercializzato con il nome di “equitape” e serve per rilevare il peso del cavallo in base alla misura della circonferenza del tronco rilevata nella regione delle cinghie. Su un lato dell’equitape sono riportati i centimetri (o i pollici) e sull’altro, in corrispondenza, vengono riportati i pesi forma ed anche alcune notizie riguardanti la composizione della dieta adatta. Stabilito il peso in base all’attività del cavallo si può calcolare la quantità di concentrati e volume (fibra/fieno) da fornire al cavallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *